Bambini sul loro cancro dei genitori – Lettere dei bambini ai genitori

Immagine

Christopher Testani

In una serie di note dolci e sincere, questi bambini condividono ciò che amano di più delle loro coraggiose madri in lotta contro il cancro.

Luca, 8, New York

Nel 2009, quattro settimane dopo aver dato alla luce Luca, la mamma Diana è crollata sotto la doccia ed è stata ricoverata in ospedale. Le è stato diagnosticato un coriocarcinoma in stadio IV, una forma rara di cancro uterino che si può formare durante la gravidanza. Ancor più devastante: a Luke, come un neonato, è stata diagnosticata anche la malattia quando sono stati trovati tumori in tutto il corpo. Durante i 10 mesi di trattamento, sia Diana che Luca hanno combattuto per tornare alla salute. Luca deve indossare gli apparecchi acustici e non ha una visione da un occhio, ma entrambi sono in remissione. Tre anni fa, Luke ha dato il benvenuto alla sua sorellina Madelyn.

Immagine

Cara mamma: c’è una tua foto in piedi sulla mia culla. Hai una sciarpa rosa in testa. Sono in una culla dell’ospedale con molti tubi attaccati a me. Eravamo entrambi molto malati. Eri spaventato? Quali erano i tuoi sentimenti per me? Papà mi ha detto che avresti risparmiato tutta la tua energia solo per trattenermi per qualche minuto. Devi essere stato coraggioso. Cerco di essere forte come te. La malattia mi ha ferito gli occhi e le orecchie. A volte è difficile quando i bambini mi chiedono dei miei occhiali e apparecchi acustici. Mi insegni a essere il mio migliore. Papà mi ha detto che dovevamo passare la nostra prima festa della mamma all’ospedale pediatrico Maria Fareri perché stavamo entrambi prendendo medicine. Sono così felice di essere a casa con te quest’anno. Ti amo. Abbiamo battuto questo insieme! Amore, Luca
Christopher Testani

Dice Diana: “La parte più difficile non è stata abbastanza forte per prendermi cura di mio figlio: era così piccolo e così malato e non potevo essere lì. Mio marito, Matthew, i nonni di Luke e una squadra di infermiere angeliche proteggevano e amavano Luke ogni passo, ero preoccupato che non mi avrebbe mai conosciuto, era un combattente e lo è ancora.Quando vedo i miei figli, ricordo solo quanto sia stata vicina questa famiglia a non stare insieme, sono pieno di gioia e grazie. Cerchiamo di fare molte cose per la famiglia: vacanze, eventi sportivi, concerti e spettacoli, voglio creare ricordi positivi e condividere quante più esperienze possibili con mio marito e i miei figli, non dare mai per scontata la salute “.


Samantha, 6, Hawaii

La mamma di Samantha Dawn, che ora ha 40 anni, è stata diagnosticata con cancro colorettale in stadio IV nel 2013 e ha avuto l’8% di possibilità di sopravvivere. È stata in remissione per tre anni.

Immagine

Mia madre è grata. Quello che amo di più di mia madre è che aiuta gli altri. Ciò che mi ha spaventato di più è che l’ho vista a malapena quando era malata. Incoraggio mia madre ad essere forte. Sono felice di avere mia madre e la amo moltissimo!
Christopher Testani

Dice Dawn: “Durante il trattamento, tra dozzine di appuntamenti e scansioni mediche, ho fatto del mio meglio per partecipare alle loro vite quotidiane, ma non ero in grado di prendermi cura di loro in un modo” normale “. il pavimento perché è tutta la forza che ho avuto. Samantha e suo fratello Jackson, ora quattro, mi strisciavano addosso, e riuscivamo ancora a ridere, giocare e fare del nostro meglio per avere tempo di qualità durante questo capitolo molto difficile. È stato catartico sentire Samantha spiegare la sua versione della storia: non so se lei comprende veramente quanto è stata vicina a perdere la sua mamma, ma le parole scritte dalla mia meravigliosa figlia mi hanno fatto capire quanto siamo fortunati a vedere la mia malattia come un singhiozzo nelle nostre vite e qualcosa che ci ha resi tutti più forti Coraggio e speranza trasuda dalla nostra giovane donna Sono triste per aver dovuto sperimentare qualche disagio a causa di questa malattia, ma sono felice che lei abbia trovato un modo per mettere il suo giro positivo in una situazione spaventosa Sono grato di essere qui per leggere le sue parole. “


Corinne, 11 anni, in Florida

La madre di Corinne Nicole, ora 39 anni, è stata diagnosticata con carcinoma mammario invasivo in stadio 2 con coinvolgimento linfonodale. È stata curata nel 2010 con chemioterapia, chirurgia e radiazioni per circa nove mesi. È in remissione e si prende cura di tre bambini di 15, 11 e 10 anni.

Immagine

Cara mamma: ti amo così tanto. Il giorno in cui ho scoperto che avevi il cancro ero molto triste e non ho capito perché ti è successo, ma oggi sono così felice che tu abbia sentito. Ti amo! Siamo così vicini e facciamo tutto insieme. Quando hai il cancro pensavo che non avresti potuto farcela, quello era il più spaventoso di tutti. Quando ti hanno diagnosticato ho pensato che non saremmo stati in grado di fare le cose divertenti che usiamo per fare insieme. ma guardaci ora Sono così felice che stai bene. Ti amo! Amore, Corinne.
Christopher Testani

Dice Nicole: “Quando mi è stato diagnosticato, tutto quello che volevo fare era tenere i miei figli e non lasciarli mai andare.Il cancro ha un modo di dare priorità alla tua vita.I miei figli hanno beneficiato di questo e siamo genitori migliori per questo. Ho saputo che stavano aiutando, ma la loro energia ed entusiasmo infiniti per ogni giorno hanno reso molto più facile far fronte. È difficile essere tristi quando c’è un costante ronzio di attività in casa. Un 7- 4- e 2 anni La mia prima reazione quando ho letto la lettera di Corrine era di sentirsi triste: come mamme, tutti noi vogliamo proteggere i nostri figli dalle ferite del mondo, ma mi rende anche orgoglioso. Corinne e tutti i miei i bambini, sono più forti e più compassionevoli a causa delle lotte che abbiamo dovuto affrontare “.


Malik, 11 anni, Tennessee

La mamma di Malik, Michelle, 41 anni, è stata diagnosticata con un carcinoma mammario in stadio 2A che si era diffuso a due linfonodi nel 2016. Ha una chemioterapia orale per cinque anni.

Immagine

Mia madre è forte e coraggiosa e aiuterà sempre gli altri. È la migliore donna che conosca. Sono molto orgoglioso di essere suo figlio. Mi fa sentire la figlia più fortunata del mondo. La mia relazione con mia madre è forte e lei non mi abbandonerebbe mai. Siamo vicini in molti modi. Lei sarà sempre vicino a me. Andiamo a molte attività. Andiamo al cinema, giochiamo e ci divertiamo in generale. Quando ho scoperto che mia madre aveva il cancro, ero molto triste. Non potrei vivere senza di lei. Ero così preoccupato che ci penserei costantemente. Ogni volta che ho avuto un altro pensiero. La parte più difficile del cancro per mia madre era la kemo terapia. Ha fatto sentire mia madre debole. Ogni volta che ne farebbe uno sarei preoccupato. La controllerei più spesso per vedere se stava bene. Dopo il cancro, si sentiva sempre bene. Ho imparato come rimanere forte. Ho anche imparato che qualsiasi malattia può essere aiutata. La cosa positiva è che mia madre è vissuta ed è stata molto gentile. Loro sono molte altre cose positive. Spero che ci sarà una cura migliore per il cancro in futuro.
Christopher Testani

Dice Michelle: “Ero terrorizzato quando sono stato diagnosticato a causa della mia storia familiare.Lui sorella gemella identica di mia madre è morta a 34 anni dal cancro al seno metastatico nel 1990, e poi a mia madre è stato diagnosticato un cancro al seno nel 2013. Ma ero anche speranzoso perché io Sapevo di avere un fantastico sistema di supporto.Non c’è mai stato un secondo in cui non mi sentissi amato o sentissi di non poter battere questo. Il mio percorso oncologico mi sta insegnando a rallentare ea godermi ancora di più, specialmente con la mia famiglia. Ho in programma di viaggiare, insegnare e vivere per quanto possibile. Questo è l’esempio che voglio lasciare ai miei figli, non importa quando è il mio momento di andare. Questa esperienza ha aumentato il mio livello di auto-riflessione, e credo che mi abbia dato una nuova missione da affrontare. Sono un pediatra e sto iniziando una borsa di studio post-dottorato in politica sanitaria ad Harvard a luglio, e questa esperienza guiderà sicuramente i miei studi e la mia prospettiva “.


Wylee, 7, Indiana

La mamma di Wylee, Erica, ora 31enne, è stata diagnosticata con cancro cervicale metastatico ricorrente nel 2012. È considerata incurabile.

Immagine

Cara mamma: Mamma sei forte, veloce, tenace, coraggiosa e fresca. Mi piace darti nocche e abbracci. È davvero divertente trascorrere del tempo insieme e giocare a Lego. Ho imparato che il cancro è una cattiva notizia. Sono triste che potresti morire. Se muori, sarei solo io e papà. Voglio che tu sia la mia unica mamma! Sei forte perché non lasci che il cancro ti fermi. Ogni volta che hai avuto il cancro per la prima volta non hai pianto, sei rimasto forte e sei andato con lui. Spero che tu non muoia. Se muori, mi sentirò triste e piangerò. Mi mancherai. Vorrei fare mestieri per lapide. Amore, Wylee.
Christopher Testani

Dice Erica: “Farò il trattamento del cancro fino a quando non smetterà di funzionare, quindi sarà solo una questione di tempo prima che muoia.” Il mio cancro mi ha insegnato che uscire e vivere la vita è importante.Io sono più intenzionale nel fare cose che Wylee ricorderà Nel caso in cui io non sia qui, mio ​​figlio è fantastico nell’aiutarmi a farmi fronte e guarire, mi ha aiutato quando ho dovuto fare infusioni endovenose in un centro ea casa, ogni volta che sono stato ricoverato in ospedale, è venuto a trovarmi e ho portato progetti come i LEGO. Spero che mio figlio possa trovare un modo per continuare a essere felice e godersi la sua vita, anche se finisce per essere senza di me “.


Mackenzie, 13, New Hampshire

La mamma di Mackenzie, Fabianna, ora 39enne, ha il carcinoma mammario metastatico BRCA 1 e il tumore al cervello. Sta combattendo da 12 anni.

Immagine

Mia madre è molto gentile e dolce. Mi piace che quando non si sente bene rimane comunque felice. Siamo molto vicini, il mio momento preferito con lei è quando si accuccia e guarda film insieme. Mi piace anche noi che condividono l’amore per il balletto e lo shopping. La parte più spaventosa del mio cancro alla mamma la sta osservando passare attraverso la chemioterapia. Guardandola a letto, i suoi capelli cadono e corrono verso il bagno quando si ammala. Tenermi la mano e aiutare mio padre a preparare un succo sano è un modo per aiutarla a renderla più forte. Mia madre è già una superdonna, ma mi sembra che sia la piccola cosa che mi aiuta. La lezione più grande che ho imparato guardando mia madre mentre attraversa il cancro è che potrebbe buttarti giù ma torniamo sempre indietro. La mia speranza per il futuro è che ci sarà una cura. La mia speranza è che lo sconfiggerà, nel mio cuore so che lo farà. Cordialmente, MacKenzie.
Christopher Testani

Dice Fabianna: “Quando mi è stato diagnosticato, ho avvolto mia figlia tra le mie braccia e mi sono seduto per terra tenendola, chiedendomi se la vedevo crescere, ho capito subito che avevo bisogno di iniziare a vivere nel presente, perché è un dono. avevo un anno quando mi diagnosticarono, quindi questo è tutto ciò che sa: come madre, provo così tanta colpa che ha dovuto guardare i miei molti brutti giorni, ma ha anche assistito a una donna che si rifiuta di rinunciare alla lotta Mackenzie è sempre la mia luce splendente e splendente, il suo amore e la sua compassione mi fanno attraversare alcuni dei giorni più difficili, sono così orgoglioso della giovane donna che è e di come gestisce questo viaggio, indipendentemente da ciò che abbiamo sopportato insieme. è rimasto positivo di fronte a questa malattia.Il mio motto è: il cancro è ciò che ho, non chi sono io, il cancro ha preso il mio seno, i miei capelli e la mia capacità di avere più figli. la famiglia non crede nelle parole “nessuna cura”. “


Lily, 11 anni, Minnesota

La mamma di Lily Heather, ora 48 anni, è stata diagnosticata con mesotelioma pleurico maligno (cancro che vive nel rivestimento dei polmoni e della parete toracica) nel 2005 ed è in remissione.

Immagine

Cara mamma: non so davvero come eri prima di avere il cancro perché avevo appena tre mesi quando ti hanno diagnosticato. Sono cresciuto con la tua diagnosi di cancro come parte della nostra vita. Qualcosa che ti distingue da altre mamme è che sei più aperto e non nascondere cose a me. Qualcosa che amo di te è che sei davvero aperto e ti piace aiutare le persone che sono senza casa, hanno il cancro o un familiare / amico che ha un cancro. Aiutate altri malati di cancro chiamandoli e dicendo loro cosa avete passato. Qualcosa che ho imparato da te è di aiutarti sempre quando puoi e di essere gentile con tutti. Hai raccolto fondi per cause e hai dato alla gente cose che ne hanno bisogno, così nel mio decimo compleanno ho deciso di raccogliere fondi per la società umana e ho ottenuto $ 603! Ho continuato per la società umana vendendo limonata e raccogliendo di nuovo denaro per il mio compleanno. Ho 11 anni, quindi questo febbraio abbiamo celebrato l’undicesimo anniversario della rimozione del polmone sinistro. Lo chiamiamo Lungleavin ‘Day! Facciamo una grande festa ogni anno! Il cancro potrebbe essere stato tragico ma senza di esso lavoreresti molto e non ti vedrei più spesso come ora! Inoltre otteniamo un buon parcheggio! Spero in un futuro senza cancro! E che cresciamo per essere davvero vecchi. anche io ti amo. Amore, Lily von St. James.
Christopher Testani

Dice Heather: “Avere il cancro mi ha insegnato che sono più forte di quanto pensassi di poter essere, penso che abbia cambiato il mio approccio alla genitorialità, non mi sento stressato per le piccole cose e guardo il quadro generale. Ho letto la lettera di Lily, prendiamo un buon parcheggio, lasciamo che sia il mio bambino a capire perché abbiamo un parcheggio per disabili perché ho un polmone, ma mi ha reso anche orgoglioso, perché ha davvero un cuore enorme, e mostra Nella lettera, spero, molto semplicemente, per un futuro Periodo Non mi illudo su cosa significhi una diagnosi di mesotelioma, so che potrebbe tornare in qualsiasi momento, quindi vivo letteralmente nel momento. Pianifico per il futuro, ma vivo per oggi. “


Eisley, 6, California

La mamma di Eisley Melissa, ora 34enne, ha una sindrome mielodisplastica (un gruppo di disturbi del midollo osseo che si verificano quando il midollo osseo non produce abbastanza globuli sani).

Immagine

A mia madre piace il viola. Amo quando suoniamo. Ero triste quando ho saputo che mia madre era malata. la mamma non può andare al parco. Dò i miei abbracci alla mamma. Ho imparato come essere in salute. Spero che mia madre sarà guarita per sempre.
Christopher Testani

Dice Melissa: “Quando mi dissero per la prima volta che avevo il cancro, quasi non ci credevo: avere 33 anni, sentirsi completamente in salute e sentirsi dire che hai un cancro al midollo osseo è incredibilmente scioccante, mi sentivo spaventato, solo, arrabbiato, confuso e triste tutto in una volta.Il Cancro mi ha avvicinato a mia figlia in molti modi.Per trascorrere del tempo prezioso insieme.Mia figlia mi aiuta ogni giorno, solo essendo così di supporto.Il suo atteggiamento positivo è ciò che mi fa andare avanti. “


Cooper, 10 anni, Wyoming

La mamma di Cooper, Mary, che ora ha 49 anni, è stata diagnosticata con carcinoma lobulare in situ (LCIS) nel 2015 ed è al secondo anno di un corso di trattamento di cinque anni. LCIS ​​significa che cellule anormali crescono nei lobuli, le ghiandole che producono il latte alla fine dei dotti mammari, e aumenta il rischio di sviluppare il cancro al seno invasivo più tardi nella vita.

Immagine

Mia madre è una scrittrice impegnata che non si arrende. Ogni giorno, dopo che mio padre ha dato un calcio a tutta la mia famiglia, mia madre è rimasta lì per sostenermi e mi ha aiutato a capire perché e mi piace che possa aiutare la comunità perché è una scrittrice che può adattarsi ai panni di altri popoli. Io e mia madre siamo molto vicini e non ce ne rendiamo conto abbastanza, abbiamo sempre i nostri arguemnts in cui nessuno vince perché siamo così gosh dang stebborn! Io e mia mamma siamo molto vicini perché lei è una scrittrice che usa situazioni reali e dopo aver raccontato una storia mia madre sa cosa provo e mi aiuta con il problema. Io e mia mamma adoriamo sdraiarsi e guardare Netflix dopo una lunga giornata di scuola o di scrittura. Quando ho scoperto che mia madre ha avuto una diagnosi di cancro ho pensato che fosse uno scherzo, così ho cercato di isolarmi e fingere che fosse uno scherzo. Ma quando sono arrivato alla realtà ero spaventato. Ciò che mi ha spaventato di più è stato farmi del male solo con le parole. La parte più difficile è stata scrivere onestamente questo, tengo sempre i miei sentimenti imbottigliati e lontani dalle persone. Ciò che è cambiato è che non ho paura. Con le mie mamme conifdence mi dà corrage. La aiuto trattandola normalmente perché non vuole essere trattata in modo diverso perché ha il cancro. Ho imparato che se un problema viene a mia madre, non aver paura che possa difendersi dai problemi. Spero che nei prossimi due anni o giù di lì mia mamma non abbia più problemi. – Cooper J. Pigg
Christopher Testani

Dice Maria: “I miei figli mi conoscono meglio di chiunque altro – hanno visto attraverso i miei veli mascherati che hanno cercato di comunicare che stavo bene, mi hanno guardato e hanno visto che non lo ero, sono venuti nella mia stanza d’ospedale e hanno capito immediatamente quanto dolore Ero rattristato nel vedere che Cooper si è accumulato così tanto da poter sentire la sua paura.Il cancro al seno ha costretto il mio piccolo a crescere troppo in fretta.Infine, comunque, ero orgoglioso di mio figlio. un ragazzino dolce con un cuore abbondante e una capacità di amare, attento alle sue parole, quindi quando si esprime non è niente di bello, io e la mia famiglia ridiamo molto più di prima di cancro al seno. Oltre le cose più piccole e ora non lo faccio, sono una mamma e una moglie molto più rilassata, riesco a trovare l’umorismo nei momenti più bui perché cedere alla disperazione e essere senza speranza è la sua stessa morte. ho paura, giorni brutti, ma non mi consumano, amore e risate fanno “.

Like this post? Please share to your friends:
Leave a Reply

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

84 + = 92

map