5 cose che devi fare prima che un disastro colpisca su WomansDay.com

disastro kit article

iStock

Sappiamo tutti che inondazioni, tornado e uragani accadono, ma per la maggior parte immaginiamo che non ci capiteranno. Ma è meglio essere preparati, soprattutto perché i disastri naturali negli Stati Uniti stanno aumentando. Ad esempio, ci sono stati più di 1000 tornado statunitensi segnalati in via preliminare nella prima metà di quest’anno, con oltre 530 morti. “È quello che hanno predetto i climatologi”, afferma Richard Bissell, PhD, membro del Consiglio consultivo scientifico della Croce Rossa americana e presidente del sottocomitato Preparedness. “E con più persone che si spostano in aree dove ci sono pericoli, come gli sviluppi nelle pianure alluvionali del Midwest, sempre più persone sono colpite ogni volta.” In altre parole, nel prossimo decennio o giù di lì, ci saranno maggiori possibilità di essere coinvolti in un disastro naturale e poche ore di preparazione potrebbero fare la differenza tra una sfida familiare e una catastrofe familiare.

1. Scegli un contatto di emergenza.
Se fai una cosa sola dopo aver letto questo articolo, fallo in questo modo: prendi 5 minuti per designare un parente o un amico che vive in un’altra parte del paese come contatto di emergenza, dice Paulette Aniskoff, il direttore della preparazione individuale e comunitaria al Agenzia federale di gestione delle emergenze (FEMA). È fondamentale che il contatto viva lontano, perché spesso in una crisi meteorologica, i telefoni cellulari e i numeri locali non funzionano, ma è comunque possibile comporre una chiamata a lunga distanza su un telefono pubblico o fisso. Fai in modo che tutti i membri della tua famiglia memorizzino il numero di telefono del contatto e informi che in caso di emergenza devono chiamare il contatto e dire dove si trovano. In questo modo, piuttosto che cercare disperatamente di raggiungere l’altro, puoi chiamare il tuo contatto per un rapporto completo, afferma Aniskoff.

Mancia: Elencare i contatti di emergenza extraurbani e un contatto locale sui moduli scolastici. “Se i telefoni cellulari non funzionano, un parente aggiuntivo che può essere ottenuto è davvero importante”, afferma Aniskoff.

2. Compilare un kit di emergenza.
Metti insieme un kit di emergenza portatile che manterrà la tua famiglia al caldo e nutrita per più di tre giorni. Conservare il cibo in due grandi contenitori di plastica e indumenti e asciugamani in un bidone della spazzatura da 30 galloni. Passare il kit una volta all’anno per rifornire i materiali di consumo e sostituire gli articoli scaduti.

3. Fai un inventario dei tuoi beni.
Passa un’ora a passare attraverso la tua casa, documentando le tue cose in modo da avere una registrazione di tutto ciò che potresti perdere.

Annota i nomi degli oggetti di valore in ogni camera (“Divano Ethan Allen, acquistato circa 1998”), inclusi numeri di serie e modelli, a fini assicurativi. Fotografa gli oggetti mentre acquisisci tutto ciò che ha valore nella stanza e mostra lo sfondo in alcune foto per dimostrarne la proprietà. Poi vai fuori e scatta foto di auto e attrezzature esterne (tosaerba, griglie a gas). Non dimenticare di scattare foto della tua stessa casa.

Salva le foto e l’elenco sul tuo computer e su una chiavetta che hai messo nella tua cassetta di sicurezza.

Mancia: Fotografare qualsiasi documento importante che non sia in una cassetta di sicurezza: atti di casa, registrazione del veicolo, certificati di nascita. “Le foto possono essere preziose se la tua casa e tutto ciò che contiene è improvvisamente sparita”, afferma il dott. Bissell.

4. Identifica i principali rischi della tua regione.
“Avere un’idea di quali sono i rischi nelle aree in cui vivi e lavori, così saprai di cosa hai bisogno per prepararti”, dice Richard Bissell, PhD, membro del Consiglio consultivo scientifico della Croce Rossa americana e presidente di il suo sottocomitato di preparazione. Vai a Ready.gov e fai clic sul tuo stato; quindi, fai clic sull’elenco dei principali pericoli meteorologici per ottenere maggiori dettagli su ciascuno. Se hai domande specifiche per il tuo vicinato, ad esempio, se il tuo blocco è effettivamente a rischio di frana, chiama la tua città o l’ufficio della contea di gestione delle emergenze.

Mancia: Essere consapevoli del fatto che quasi ogni area ha più rischi. “Per esempio”, dice Aniskoff, “c’è una linea di faglia del terremoto attraverso un’enorme porzione del Midwest.Il popolo del Midwest sa di inondazioni perché l’hanno già visto, ma la maggior parte di loro sa della linea di faglia? Probabilmente no. “

5. Pianifica la tua famiglia.
Ora che sai che tipo di tempo severo può influenzare la tua famiglia, segui i passi che faresti se improvvisamente venissi a sapere che ogni disastro naturale era imminente. Solo il pensiero attraverso il piano salva vite. “Se hai già un piano, è molto più probabile che lo faccia senza paura”, dice Aniskoff.

In primo luogo, annota tutti coloro che dipendono da te, dalla famiglia, dagli animali domestici, dai vicini. Quindi, chi chiameresti? Cosa faresti? Avere una riunione di famiglia e informare tutti di ciascun piano. Inoltre, informati sui piani di emergenza stabiliti nella tua zona dal tuo stato o dal governo locale.

Mancia: I disastri accadono raramente quando tutta la famiglia è insieme e tu hai tutto ciò che ti serve, quindi pianificalo. Fai un gioco periodicamente testando i membri della famiglia: “Se venisse emesso un avviso di tornado e io non fossi a casa, cosa faresti?”

Arianne Cohen è un redattore collaboratore di Festa della donna, e autore di Help, It’s Broken !: Una Bibbia Fix-It per i Riparatori.

Like this post? Please share to your friends:
Leave a Reply

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

+ 81 = 90

map